Pagello – Terminale N. 35

3,99

Pagello (3 ami) – Terminale N. 35 è la serie di terminali per la pesca dei pagelli dalla barca.

Pagello (3 ami) – Terminale N. 35 è la serie di terminali per la pesca dei pagelli dalla barca.

Io e il mio team li realizziamo con perline incollate e braccioli in fluorocarbon F1.

L’asola superiore si collega alla girella con moschettone che tu avrai collegato al tuo filo del mulinello.

All’asola finale, a cui arriverai dopo aver srotolato la lenza dal dischetto, si collega il piombo (ti consiglio piombi a pera Amato con il moschettone, che puoi ordinare sempre su questo sito).

 

Terminale da pesca “Pagello”: come è fatto

Ecco le montature che ti accompagneranno a fare fantastiche pescate di pagelli grossi. A questo servono!

Quando parlo di questo terminale dico che è una lenza “raccolta verso il basso” dato che tende a concentrare i tre bocconi verso il fondo.

L’innesco più basso è anche il più grosso (perché montato su amo del 4).

Sopra di lui, dovrai innescare altri due ami del 6, facendo dunque bocconi non troppo piccoli.

Questa montatura è particolare visto che prevede due braccioli da 30 cm e quello basso da 40 cm.

Molto versatile, si adatta all’uso con canne anche piuttosto corte, e rende tranto da fermo così come a scarroccio.

Ho scelto di proportela con sezioni di filo toste (braccioli da 0,30 mm) per due motivi:

  1. perché mira a prendere grossi pagelli e gallinelle
  2. perché lo scarroccio e le cale ripetute tendono a far aggrovigliare i fili troppo sottili

Il trave è realizzato con filo in nylon dello 0,35 mm.

 

Inneschi per la pesca del pagello

L’esca regina è il gamberetto rosa (chiamato anche “gambero di paranza”, o “gambero biondo”) per cui io ti consiglio di innescare lui: intero sull’amo basso, e pezzetti di polpa sui due ami superiori.

Stai attento che i tuoi inneschi non facciano torcere il bracciolo mentre cali. Devono stare “belli stesi”, altrimenti… avrai bisogno di cambiare il terminale per colpa dei grovigli (dovuti però alla tua inesperienza). Più difficile aver questo problema con le striscette di totano o calamaro. Per questo motivo ti consiglio di portarli entrambi con te a pesca, e confrontarli innescati su differenti ami dello stesso terminale.

Ulteriori alternative saranno i vermi di mare (generalmente poco utili) ed il bibi.

 

Se per le tue zone di pesca, preferissi adottare terminali più sottili (magari senza il rinforzo) vai sulla pagina del terminale numero 31 della mia tabella, Amo Pescatore, ti consiglio anche quelli per pescate di “pesci misti”. Per fare un po’ di selezione coi pagelli, però niente è meglio di questo terminale e del “razzolo”.

 

Scrivimi che pesca ti piace praticare!

Se la pesca in mare ti piace proprio come piace a me, dopo aver fatto gli acquisti delle cose che ti servono, se ti va, manda un messaggio privato alla mia pagina facebook Matthieu Amato Fishing, scrivendomi magari di dove sei e che tecniche pratichi di più. Questo mi aiuterà a risponderti meglio la prossima volta in cui ci sentiremo.

Ciao

Matthieu